Manipolatori Industriali e Veicoli a Guida Automatica nell'industria 4.0

Un INDEVA® (Intelligent Device for Handling della serie Liftronic® )  può scambiare dati con il sistema informatico aziendale tramite la rete wi-fi e consente la visualizzazione delle attività del manipolatore per mezzo di un software d’interfaccia.

industria 4.0

Molti sono i vantaggi che derivano dall’uso di manipolatori interconnessi con il Vostro Sistema informatico e/o con altre macchine della linea di assemblaggio o magazzino.

Internet delle cose industriale (IIOT) presso importanti Aziende

L’internet delle cose industriale può essere definito come “pratica di servirsi di macchine in grado di acquisire e analizzare dati on-the-fly per massimizzare efficienza e profitti, indi attivare e controllare operazioni industriali intelligenti”

I macchinari in un contesto di “internet delle cose industriale”  sono in grado di elaborare e interpretare i dati e consentire processi di produzione automatizzati dotati della flessibilità necessaria per l’adattamento on-the-fly a condizioni mutevoli e nuovi dati. Possono inoltre determinare quando necessitano di operazioni di manutenzione e, in alcuni casi, eseguirle automaticamente; lo scopo è evitare guasti e relativi fermi macchina,  pertanto aumentare la capacità di produzione e la produttività complessive.

Cosa si intende per industria 4.0

Il termine Industria 4.0 rappresenta l’attuale scenario tecnologico e industriale, noto anche come quarta rivoluzione industriale. Questo scenario è caratterizzato dall’utilizzo e dall’applicazione di sensori e connessioni, dati e informazioni, tecnologie computazionali e soprattutto dall’analisi dei dati, nuovi materiali, macchine, componenti e sistemi automatizzati, digitalizzati e connessi (Internet delle cose e delle macchine) al fine di migliorare l’efficienza dei processi e/o l’intelligenza dei prodotti, aumentandone così il valore aggiunto sul mercato.
Il contesto dell’Industria 4.0 è caratterizzato dalla rivoluzione di intere catene del valore e dalla crescente integrazione dell’azienda con le reti di fornitura e subfornitura a monte e con i clienti a valle, intermedi e finali. Il contesto dell’Industria 4.0 porta a rivedere i modelli di business, gli approcci al mercato e i processi produttivi per ottenere risultati di efficienza e produttività. Nel contesto dell’Industria 4.0 è possibile interconnettere e cooperare tutte le risorse produttive (beni fisici e persone, sia all’interno che all’esterno della fabbrica) e raccogliere, analizzare e comprendere i loro dati e informazioni.
Le tecnologie abilitanti dell’Industria 4.0 possono essere riassunte nelle tre aree seguenti:
1. Disponibilità di dati digitali e analitici di tipo Big Data.
2. Robotica e automazione avanzata
3. Connettività avanzata
Le nuove tecnologie sono già disponibili e presenti nelle aziende, ma in modo limitato, sporadico e poco integrato; sono principalmente concentrate sul controllo dei processi industriali per la produzione di massa di componenti (macchine a controllo numerico). L’integrazione con la robotica è presente solo in alcuni ambienti, con applicazioni limitate alla ripetizione della stessa azione o compito e al controllo remoto dell’efficienza operativa delle macchine.
La rivoluzione 4.0 e la digitalizzazione mirano a creare e gestire vere e proprie reti integrate e interconnesse di macchine, impianti e strutture produttive, ottimizzando i processi di trasformazione, riducendo errori e difetti, migliorando il time to market e garantendo flessibilità, velocità e precisione.